Culture trails

“Cosa farete a Londra quest’anno?”

“Porteremo Bambino nei musei: British, National Gallery e Natural History Museum.”

“Ma Bambino non ha nemmeno 6 anni!”

“E allora??”

“Voi siete matti!”

I musei londinesi sono molto child friendly. Persino nei confronti del mio piccolo hooligan, che si sposta sempre correndo.

Al British Museum ci è arrivato alle 5 del pomeriggio, sveglio dalle 3.30 del mattino e dopo aver cambiato 5 mezzi di trasporto e un fuso orario. Ha visto qualche reperto dell’antica Grecia, ha imparato cosa sono il dorico e il corinzio, ma poi si è addormentato sulle spalle di Papà. Non ha visto le mummie egizie e la stele di Rosetta, ma pazienza. Quel poco che ha visto del family trail che avevamo scelto se lo ricordava al suo risveglio. E prima di uscire non si è negato una sosta di qualche minuto ad ammirare il Discobolo in bella mostra nell’ingresso.

Con la National Gallery è andata meglio. All’information desk abbiamo preso, alla modica cifra di una sterlina, uno dei family trails proposti per i bambini di 5-6 anni.  Si chiama Marvellous Blooms Trail ed è un piccolo opuscolo illustrato di circa una decina di pagine che, partendo da una delle stanze della galleria, vi guida per altre 7 sale in una specie di caccia al tesoro (lo trovate in PDF sul sito). Si inizia col piccolo dettaglio di un dipinto e si invita il bambino a trovare il quadro nella sala in cui si trova. Una volta individuato il quadro, ci sono quiz e giochi che tengono il piccolo visitatore impegnato in una osservazione più approfondita del dipinto.

Nella room 45 (la stanza di Van Gogh, per intenderci), dopo aver giocato con i quiz davanti ai “Girasoli”, abbiamo osservato un po’ anche gli altri quadri, perché Bambino ne conosceva alcuni e si è stupito nel vederseli lì davanti al naso in tutta la loro bellezza.

Terminata la visita suggerita dall’opuscolo (che conserviamo gelosamente), abbiamo fatto ancora un po’ di random visit, siamo entrati a fare un giretto nell’imperdibile shop, poi ci siamo goduti la vista su Trafalgar Square e abbiamo fotografato un fiero Horatio Nelson, in piedi sulla sua colonna col suo nuovo cappello decorato con la Union Jack (http://www.bbc.co.uk/news/entertainment-arts-19048451).

Foto mia

Il Natural History Museum (NHM), invece, ha come pezzo forte i dinosauri. Un enorme scheletro di Diplodocus vi accoglie all’ingresso e poi, dal Central Hall, ci si mette diligentemente in fila, circondati da reperti fossili e ricostruzioni di sauri di vario genere, in attesa di vedere il protagonista assoluto del museo, cioè l’enorme animatronic del T-Rex a grandezza naturale (o almeno così sembra) nel T-rex pit.

Bambino ha apprezzato. Altri bambini sono usciti dall’esperienza col terrore negli occhi.

Fuori dal regno del mostruoso mostro preistorico, un sacco perle di cultura messe lì in forma divertente, perché imparare E divertente. E deve esserlo sempre (anche a scuola).

Nel museo c’erano un sacco di altre cose carine, del genere interattivo e non,  come la bilancia che paragonava il tuo peso a quello di varie creature. Ora sappiamo che ci vogliono 7143 Bambino per fare il peso di una balenottera azzurra! Di “me”, ne bastano meno…(!)

Ah! Il Diplodocus dell’ingresso è stato felicemente chiamato Dippy. Meno felicemente è stato dotato di illuminazione multicolour che io ho trovato un po’ kitsch, ma è a fin di bene: serve ad una raccolta fondi che verranno utilizzati per rinnovare la Central Hall in cui Dippy è ospitato.

Va ancora detta una cosa di fondamentale importanza. I suddetti musei e la National Gallery non si pagano. Ti chiedono un obolo all’ingresso, un’offerta piccola piccola per vedere meraviglie. Al NHM con le 5 sterline che offri, porti anche a casa un bellissimo libro guida (a scelta, per bambini o per adulti) con tantissime informazioni, fotografie e sezioni di apprendimento con giochi e quiz.

A Bambino questo tour de force culturale tutto sommato è piaciuto. Anche se continua a dire che di Londra gli sono piaciuti più di tutto gli scoiattoli di Hyde Park.

Annunci

2 risposte a “Culture trails

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...