Happy Birthday

026

Vabbè, il Grinch sapevo vagamente chi fosse, ma il nome serviva solo per incasellare in una similitudine il comportamento anti-natalizio di Marito quando il suo “scroogismo” superava quello dello Scrooge originale.

Un giorno leggo un post, che non è semplicemente il post di una recensione di un libro, ma è la poesia di una poesia. Tutto parte da quel post.

Bello, molto bello!, dico.

Poi arriva il Lorax nelle sale cinematografiche. Ci porto Bambino. Mi commuovo soprattutto io.

Ancora lui. Ma perché lo conosco così poco? Ora basta: devo saperne di più. Acquisto un libro, poi un altro e un altro. Mi si apre un mondo. Ci porto Bambino, in questo mondo, e ci perdiamo insieme.

Leggiamo e rileggiamo e rileggiamo tante volte, finché la memoria non gioca più scherzi e la storia la sappiamo senza bisogno di leggerla ancora:

Né sul treno, né sul ramo

né sull’auto, ma scherziamo!

Non potrei dentro una cassa

né con una volpe bassa.

Non li mangio a tavolino.

Non li mangio col topino.

Non li mangio qua né là.

Non li voglio e non mi va.

No al prosciutto e uova verdi,

non li voglio, detto Ferdi.

(Prosciutto e Uova Verdi)

Giochiamo con le parole, un po’ in italiano, un po’ in inglese…

UP PUP Pup is up.

CUP PUP Pup in cup.

PUP CUP Cup on pup.

MOUSE HOUSE Mouse on house.

HOUSE MOUSE House on mouse.

(Hop on Pop)

Leggiamo, ridiamo, ci commuoviamo e pensiamo io e Bambino. Pensiamo, perché anche i bambini sanno pensare, non solo i grandi.

You can think about red.

You can think about pink.

You can think up a horse.

Oh, the THINKS you can think!

Think left and think right

 and think low and think high.

 Oh, the thinks you can think up

 if only you try!

 (The Thinks You Can Think)

“You have brains in your head. You have feet in your shoes. You can steer yourself any direction you choose. You’re on your own. And you know what you know. And YOU are the one who’ll decide where to go…”

― Dr. Seuss, Oh, the Places You’ll Go!

Buon compleanno Dr Seuss, “Congratulations! Today is your day.”/ “Today you are you, that is truer than true. There is no one alive who is you-er than you.”/ “I wish we could do what they do in Katroo. They sure know how to say ‘Happy Birthday to You!’”.

C’è miglior modo di festeggiare il compleanno del Dr Seuss se non leggendo i suoi libri?

Questo post partecipa ai Teachable Moments di Palmy

Annunci

10 risposte a “Happy Birthday

  1. conosco il dott. seuss ma solo per poche e sporadiche letture e non ho visto il film che dici. devo rimediare!
    e grazie per quel post citato: mi ha fatto conoscere un altro bel blog.

  2. Dopo esserci appassionati a Dahl, ora siamo aperti ad ogni consiglio, abbiamo proprio bisogno di allargare i nostri orizzonti con letture più di qualità. Basta Potter! 😉

  3. Non conoscevo questo scrittore, nato lo stesso giorno di mio marito (qualche anno prima, ovviamente…). Sembra interessante, andrò a sbirciare i suoi libri in libreria. Grazie!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...