St Patrick’s Day

Vintage St Patrick Postcard (2)

Interno classe.

Insegnante: “Come si chiama il santo patrono dell’Irlanda, quello per il quale il 17 marzo tutti si vestono di verde??

Studente: SHREK

A parte rari casi come questo, ormai è piuttosto difficile raccontare qualcosa di nuovo su San Patrizio ai miei studenti. Tutti arrivano alle medie, per così dire, “imparati”. Qualcuno non sa che il suo vero nome era Maewyn Succat e che probabilmente il patrono dell’Irlanda era di origine gallese, ma quasi tutti sanno della sua avventurosa giovinezza quando fu rapito dai pirati e poi venduto come schiavo; sanno della sua missione in terra irlandese per sradicare il paganesimo con mezzi semplici e a portata di mano, come lo shamrock per spiegare la Trinità; conoscono le leggende come quella del famoso pozzo e quella che afferma che fu San Patrizio a scacciare tutti i serpenti dall’isola.

Non c’è anima in classe che non abbia sentito parlare del Leprechaun e del suo tesoro; del bodhrán e dell’arpa celtica. Alcuni conoscono (e difficilmente amano) Enya o i Corrs. Nessuno e dico nessuno conosce i Chieftains (!). Altri ancora sono stati al castello di Blarney, ma si sono rifiutati di baciare la Blarney Stone, rinunciando al dono dell’Eloquenza che baciando la pietra (e sfidando le vertigini!) si sarebbero portati a casa come souvenir dall’Irlanda: molti di loro hanno preferito portarsi a casa il sacchettino di semi di shamrock o la t-shirt dello Hard Rock Café di Dublino (ah, beata gioventù…!).

Li ho stupiti solo col fatto (sconosciuto a tutti) che esiste una webcam puntata su un ameno bosco irlandese che, se passate un (bel!) po’ di tempo a guardare, vi permette di essere testimoni dell’avvistamento di un vero leprechaun. Non mi credete? Andate qui.

Bene. Se, dopo aver passato troppo tempo sperando di vedere omini con buffi copricapi vestiti da calzolaio su un sito internet, avete fame siete ancora in stagione per prepararvi il Colcannon.

Questo post partecipa ai Teachable Moments di Palmy

colcannon

Annunci

4 risposte a “St Patrick’s Day

  1. Temo di essere peggio dei tuoi studenti, a parte qualche leggenda.
    Faccio outing e ammetto di non aver mai sentito parlare nè dei Chieftains nè del bodhrán e neppure del Colcannon …
    Mi fai ancora amica, un pochino?
    Però con me diventa evidente l’utilità sociale di questo tuo bel blog, pieno di informazioni e di tradizioni bistrattate dai più. 🙂

    • ahaha…”Utilità sociale”! Mai e poi mai mi sarei aspettata che il blogghino potesse avere un’utilità sociale!
      In realtà, dopo anni e anni di giorni di san Patrizio a scuola, qualcosa di nuovo devo pure trovarlo, altrimenti…
      Per quel che riguarda i Chieftains, non ti preoccupare: se non li conosci vuol solo dire che sei piuttosto giovane! 😉 Anch’io li ho sentiti solo una volta su youtube 😛
      Monica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...