Sing a song

001

Sapevo che qualcosa mi sarebbe sfuggito, prima o poi, nel percorso educativo di Bambino. Oggi ho realizzato che Marito sta decisamente influenzando i suoi gusti musicali e Bambino ne sta sviluppando di suoi propri .
Così, dopo ninnenanne inglesi e addormentamenti post-pappa con la voce di Robbie Williams o degli Abba di Fernando e passando poi dai Take That (quelli pre e post reunion), senza perdersi la fase de La Tartaruga e i classici per bambini di Sergio Endrigo (di totale influenza materna), un giorno viene a casa dall’asilo cantando: “Gormiiiiitiii ghermiti, più fonti che mitiiiii!” (sic). Impavido, contro ogni mio volere, ha proseguito sviluppando un amore tutto suo per il latino-americano, cantando Danza Kuduro con ancor più inquietanti storpiamenti del testo originale.

Fin qui, tutto ok. Poi l’influenza paterna.

“Mamma, mi piace questa canzone che sta sentendo papà, cosa dice??”

E’ in inglese, non posso dire: “Non lo so, amore…”, capirebbe in un nanosecondo che sto mentendo, ma, ditemi, come faccio a far imparare a un seienne un ritornello che fa:

You and me baby,
ain’t nothing but mammals,
so let’s do it
like they do on the discovery channel!

Come faccio??!!??

Malefico Spotify…

Annunci

2 risposte a “Sing a song

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...