Super Rabbit

001

“My dear Noel,
I don’t know what to write to you,
so I shall tell you a story about four little rabbits
whose names were Flopsy, Mopsy, Cottontail and Peter.”

Anne Carter, l’ultima governante di Beatrix Potter, lasciò la casa di Bolton Gardens per sposarsi con Edwin Moore nel 1885. Noel, il maggiore dei loro otto figli, nacque la vigi­lia di Natale del 1887.

Il 4 settembre 1893, quando ricevette quella che era destinata a di­ventare una delle più famose lettere mai scritte, Noel aveva cinque anni.

Oggi Peter Rabbit compie 120 anni, ma è sempre presente nelle librerie, pronto a tenere compagnia a tanti bambini (alcuni dei quali un coniglio vero da vicino non lo hanno mai neppure visto), nonostante qualche aberrante restyling editoriale, alcune riduzioni  obbrobriose, further tales varie (le più accreditate, pare, scritte da Emma Thompson in occasione del 110° compleanno), apparizioni di cloni animati (che nulla hanno a che vedere con gli stupendi acquerelli di Beatrix Potter) su canali TV per bambini.

Mi spiace di non essere ancora a Londra oggi. Chissà se ci sarà una festa per festeggiare il suo compleanno, come 20 anni fa (oddio quanto tempo è già passato…), quando il 4 settembre 1993 al Toy Department al 4° piano dei grandi magazzini Harrods si è svolta una scena piuttosto curiosa. Una cinquantina di bambini tra i quattro e i dieci anni, truccati da coniglietti con lunghe orecchie finte sulla testa, sedevano in circolo davanti ad una giovane donna che leggeva una storia da un piccolo librettino: “…but round the end of a cucumber frame, whom should he meet…” “…but Mr. McGregor!!” i bambini risposero in coro, continuando la storia dal punto in cui la narratrice si era fer­mata per attendere la loro reazione. Si stava celebrando così il 100° compleanno di Peter Rabbit, nel migliore dei modi in cui poteva essere festeggiato: con una lettura pubblica della favola che lo ha reso famoso.
La cosa più sorprendente era che quel giorno, a distanza di cento anni, c’erano ancora bambini accorsi a cantargli “Happy Birthday to You!”, venuti per dimostrare che lui, il “vecchio” naughty rabbit dalla giacca blu era ancora lì con loro, che non se n’era andato dalla nursery, scacciato dalle Ninja Turtles.

Voglio illudermi che quei bambini di 20 anni fa siano ancora lì oggi, con le orecchie finte e il trucco da coniglietto, a raccontare ai loro figli le favole di Beatrix Potter sentendo ancora le stesse emozioni di allora.

Happy birthday Peter Rabbit!

Annunci

2 risposte a “Super Rabbit

  1. Penso a tuo figlio e a quanto è fortunato ad avere una mamma capace di raccontargli così bene non solo il contenuto di un libro ma soprattutto la storia che sta dietro, come un pensiero è nato e si è realizzato.
    Qui ne usufruiamo anche noi …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...